Introduzione al SEO BASE

Analisi SEO
Mar
15

Introduzione al SEO BASE

03/15/2020 12:00 AM

Introduzione al SEO BASE

 

Cos'è il SEO BASEseo base

 

Il traffico è il prerequisito per qualsiasi attività di successo e il SEO Base è un nodo fondamentale.

Proprio come un tipico negozio di strada ha bisogno di persone che vadano in giro a visitarlo, anche un'attività online ha bisogno di occhi che la guardino.

Il problema è che molti nuovi imprenditori non hanno il budget finanziario né il know-how per generare tonnellate di traffico per le loro attività.

Ed è qui che entra in gioco il SEO, ovvero Search Engine Optimization.

Un buon inizio è quello di partire da un'analisi SEO gratuita come la nostra.


 

Il SEO BASE: iniziamo

Una delle cose positive del SEO base è la capacità di creare traffico passivo.

Il che significa che otterrete traffico senza dover essere presenti attivamente.

Questa sembra la scelta definitiva soprattutto per i marketer che hanno un budget limitato.

L'essenza del SEO è che la generazione di traffico si basa sull'ottimizzazione dei contenuti web per attirare traffico gratuito attraverso i motori di ricerca come la grande "G" (Google): Google è il più grande motore di ricerca al mondo, con milioni di ricerche in corso ogni giorno.

Usufruendo del SEO, di un buon SEO, si può ricevere un mare di traffico.

Il SEO è essenzialmente l'arte di far entrare la vostra pagina nelle prime posizioni di Google usando i termini di ricerca rilevanti per il vostro business di nicchia online.

Diciamo che siete nella nicchia dell'addestramento dei cani: quando le persone cercano termini come "consigli per l'addestramento dei cani" o "guida all'addestramento dei cani", vorrete che la vostra pagina web appaia sulla prima pagina dei risultati di ricerca.

Ed è proprio di questo che si occupa il SEO.

Migliore sei nel SEO, più traffico e quindi più vendite otterrai nel tempo.

Naturalmente, se hai un enorme budget di marketing puoi spendere tutto in pubblicità e rinunciare totalmente al SEO, ma se hai un budget limitato, puoi sempre attingere ai poteri del SEO per ottenere tonnellate di traffico gratuito.

Google classifica quanto un sito web sia rilevante per le sue ricerche secondo una serie di parametri “sconosciuti” (forse avete sentito parlare in passato di Page Rank…bene, dimenticatevelo) che determinano quindi la tua (o meglio della tua pagina) autorità in materia.

Aumentando la vostra autorità, avete maggiori possibilità di arrivare davanti ai motori di ricerca.

Quando si avvia un sito web, probabilmente l’autorità correlata sarà pari a zero, il che significa che non apparirete nei risultati di ricerca di Google. Ci vorrà un po' di tempo per costruire la propria autorità, ma con i metodi elencati nel prosieguo, potrete cominciare a costruire la vostra fama online.
 

La ricerca

introduzione al seo

Dovrete trovare quali sono le parole chiave più ricercate nella vostra nicchia e indirizzarle nei vostri contenuti web. In questo modo, quando la maggior parte delle persone cerca qualcosa in rete, tutto porterà al vostro sito web.

Il posto migliore per effettuare la ricerca per parole chiave è il Google Keyword planner. La formula vincente per le buone parole chiave è:

Alto volume di ricerca

Bassa concorrenza

Come regola generale, ottenere circa 1000 ricerche organiche al giorno è una buona scommessa per una parola chiave molto ricercata.

Se volete controllare la vostra concorrenza, andate nella barra degli strumenti di Google, cercate quella parola chiave e vedete quali sono per i risultati di ricerca nella prima pagina.

Queste parole chiave sono quelle che vanno prese di mira per ottenere traffico tramite una buona ottimizzazione SEO.

Senza dimenticare quelle “a coda lunga”, ovvero frasi chiave più lunghe con meno volumi di ricerca, ma praticamente senza concorrenza.

Anche queste sono da tenere in considerazione in quanto il lavoro è più facile (anche se generano poco traffico).


 

Le basi del SEO

Ci sono due tipi di tecniche di ottimizzazione: Ottimizzazione onsite e ottimizzazione offsite.

L'ottimizzazione insite si occupa delle cose che si possono modificare e cambiare sul proprio sito web per renderlo più rilevante per le ricerche di Google.

L'ottimizzazione offsite si occupa invece delle interazioni con siti web esterni al vostro. Ciò può avvenire sotto forma di backlink o di interazioni sociali, che approfondiremo più avanti.

Le tendenze SEO sono in costante evoluzione.

Questo perché le persone trovano costantemente il modo di sfruttare il SEO e di portare i loro siti web in cima alle classifiche di ricerca.

Ma Google è un'azienda intelligente, e ha un team che evolve costantemente l'algoritmo di alla base del motore di ricerca per assicurarsi che le ricerche rimangano pertinenti e non portino in primo piano i siti di spam.

Le persone che sfruttano il SEO in modo sbagliato sono chiamati "Black hat SEO" e le loro pratiche dovrebbero essere evitate a tutti i costi, pena il rischio di essere penalizzati (fino all’esclusione) da Google e gli altri motori di ricerca.

Detto questo, esaminiamo più a fondo il SEO BASE nel modo giusto e come possiamo iniziare ad applicarlo alle nostre pagine immediatamente.


 

Ottimizzazione onsite

La prima cosa che dovete avere ben in mente sono le parole chiave.

In breve, ogni pagina dovrebbe avere una densità di parole chiave del 2-5% circa del totale delle parole.

Quindi mettete le vostre parole chiave dove è dovuto, ma non esagerate.

Per un'ottimizzazione totale, le parole chiave o frasi chiave dovrebbero essere presenti nei titoli dei post del blog, nella prima frase del primo paragrafo e anche almeno una volta nel corpo.

Le parole chiave dovrebbero anche essere messe in grassetto o in corsivo di tanto in tanto.

Evitate di mettere un link sotto una parola chiave, questo non beneficia il vostro SEO.

Inoltre, i collegamenti interni (ad altre pagine interne) sono altamente raccomandati.

In altre parole, si dovrebbero collegare insieme i post e le pagine del blog, se sono rilevanti.

Questi piccoli passi contribuiscono al SEO e dovrebbero essere applicati quando è conveniente.

Attenzione alle immagini: anche queste contribuiscono in modo importante al SEO, ed è per questo motivo che le immagini presenti nell’articolo che state scrivendo dovrebbero avere testi o descrizioni alternative.


 

Ottimizzazione offsite

seo di base

Un backlink è fondamentalmente un sito web di qualcun altro che si collega a te.

Ovviamente, le pagine con una authority maggiore che rimandano a te danno un punteggio più alto.

La chiave è ottenere il maggior numero possibile di siti web autoritari che inserisce al suo interno un link di ritorno a voi (a proposito, sapete che su Wikipedia potete mettere voi stessi dei link back verso i vostri siti, se pertinenti?).

Qualità su quantità: è una buona idea fare uno scout sui siti della concorrenza e richiedere uno scambio di link, evitando di comprare tonnellate di link spazzatura tramite offerte su Fiverr.

Queste non faranno altro che danneggiarvi.

Un'altra componente importante è l'interazione sociale.

Come ho detto, l'algoritmo di Google cambia di tanto in tanto, e qualche tempo fa hanno implementato una nuova regola secondo cui le interazioni sociali sono importanti per il SEO.

Parliamo della vostra presenza sui social quali Facebook, Twitter, commenti nei forum e via discorrendo. Maggiore ne fate, maggiore autorità potreste ottenere


 

Altri suggerimenti

  • Etichette Categorie e organizzazione: hai già scritto un post su una piattaforma di blogging? Taggare, categorizzare e organizzare i tuoi post sul blog è un passo avanti e può migliorare notevolmente le tue classifiche SEO.

  • Pagine correlate: Inserire un plugin che alla fine del post elenca altri post o pagine correlate funzionano benissimo se si blogga e si aiuta anche gli utenti a navigare meglio il sito, oltre a creare una tonnellata di link all'interno del sito.

  • Parla una lingua diversa: Sapevate che molte persone cercano informazioni in altre lingue? Probabilmente otterresti una posizione molto più alta se scegliessi una lingua diversa dalla tua.

  • Creare una mini mappa del sito: Questo è ottimo per aiutare le persone (così come gli spider di Google) a navigare la vostra mappa e creare un sacco di mini link.


 

Errori da evitare

Sovraffare l’articolo con le parole chiave.

Se inserite troppe parole chiave nel vostro articolo per scopi SEO BASE, finirete per apparire come spam da parte di Google e questo danneggerà il vostro ranking.

  • Dabbling con le tecniche di SEO “black hat”. Queste tecniche sono cattive e possono farti bandire da Google in maniera permanente. Fai SEO Black Hat se vuoi interrompere i tuoi affari. E non credere a chi dice di avere un metodo infallibile. Di infallibile esiste solo Google.

  • Non avere una buona codifica. Se stai progettando il tuo sito web da solo e incasini la codifica del tuo sito, il Google spider non sarà in grado di leggere il tuo sito in modo efficiente e questo può danneggiare anche il tuo posizionamento.

  • Diventare una link farm. Ottenere dei backlink è importante, ma se ottenete una tonnellata di backlink inutili da siti di spamming irrilevanti siete spacciati.

In breve, il successo nel marketing SEO sta nel seguire buone pratiche SEO ed evitare errori stupidi.

Non ci sono scorciatoie per il successo.

Non dimenticate, i contenuti sono il re, quindi dovete puntare molto anche su quelli, senza tralasciare le piccole cose.


 

Traffico passivo

analisi seo

Il processo di costruzione del traffico attraverso il SEO BASE è lungo, e dovrete produrre costantemente buoni contenuti web che soddisfino gli standard e che siano anche aggiornati con le informazioni rilevanti.

Come si genera traffico passivo attraverso il SEO?

Ci sono alcuni modi.

Per prima cosa, potete assumere un ghost writer per pubblicare articoli se non hai tempo di scriverli.

Questo vi taglia fuori dall'equazione e può darvi più tempo per concentrarvi sugli aspetti di marketing della vostra attività.

Potete anche pagare per far apparire i vostri post sul blog in siti web o directory.

Questo è un modo più veloce per ottenere una spinta nel vostro traffico facendo mettere il vostro articolo in evidenza.

Un altro modo è quello di ingaggiare un consulente SEO ottimizzare i vostri contenuti in modo che il SEO porterà, in un tempo non breve (diffidate da chi promette il contrario)un traffico passivo costante per il vostro sito web.

Infine, si potrebbe prendere in considerazione la possibilità di collaborare con qualcuno.

Quel qualcuno farà la parte SEO mentre voi vi concentrate sugli altri aspetti come la creazione di prodotti, il marketing, ecc.

Ricordate: non dovete fare tutto da soli.


 

In conclusione

La generazione del traffico è un processo noioso, ma può essere piacevole se si ha la passione di imparare e dare ai propri seguaci.

Il SEO è un ottimo modo, soprattutto per le giovani imprese con un budget limitato per far funzionare il proprio business di nicchia.

Un marketer intelligente sa come utilizzare tutti i tipi di opzioni di generazione di traffico.

Forse con i soldi ricavati dal vostro traffico SEO passivo, potreste voler investire in alcuni metodi di traffico a pagamento in modo da raddoppiare il traffico e raddoppiare i profitti.

Infine, si dovrebbe sempre considerare di tagliare fuori dall'equazione voi stessi in modo da poter godere di un reddito passivo senza dover lavorare.