Nessuno è un esperto di SEO!

Analisi SEO
Dec
3

Nessuno è un esperto di SEO!

12/03/2018 12:00 AM da Admin in Blog


esperto seo

Nessuno è un esperto di SEO!

Se lo diciamo noi che con il SEO ci mangiamo è divertente ed inquietante, però è reale.

Nessuno è un esperto di SEO perché, banalmente, nessuno ha accesso agli algoritmi di google.

Proprio per questo è il caso di fare un bagno di umiltà.

Promettere chissà quali risultati è sbagliato, secondo noi.

Spesso ci capitano clienti che ci chiedono rassicurazioni sulla possibilità di arrivare in prima pagina di google.

Li io di solito rispondo una cosa del tipo:

 

Ma certo, la prima pagina di google!

E’ composta da 10 siti web partiti anni prima di te, strutturati e con un budget decine di volte più alto del tuo.

Tu però partendo oggi con un sito nuovo, economico e mettendo cento euro al mese in SEO… vedrai che li distruggi!”

 

Alcuni colgono il sarcasmo, altri no e quindi gli devo spiegare il perché la loro richiesta non ha senso.

Oggettivamente è possibile fare un buon lavoro sulle keys, specie se non dirette, però è sempre meglio spiegare al cliente i limiti operativi nei quali vi sta chiedendo di misurarvi.

 

Ho un sito ecommerce di abbigliamento oppure accessori, voglio arrivare nei primi posti di google, è fattibile?”

Ma certo! Quelli di Zalando come sanno che arriviamo noi iniziano a tremare!”

 

Ovviamente si possono fare dei buoni lavori se c’è un buon progetto ed un esperto di SEO che conosce bene il mestiere.

Però promettere la luna è sbagliato, molto meglio fare una panoramica onesta della situazione.

Una buona risposta potrebbe essere che… abbigliamento o accessori in prima pagina di google non ce lo vedrai per anni, però si possono indicizzare e posizionare altre pagine con altre chiavi.

E facendolo il traffico in target inizia ad entrare tra qualche mese, nel mentre ti arrangi con un buon piano di ADV.

Primo su google con abbigliamento oppure accessori? Chissà… magari tra 10 anni! Chi può saperlo?

Il nostro pensiero è che un buon SEO dovrebbe lavorare sempre in team all’interno di un progetto globale.

Andare a proporre l’ottimizzazione SEO su un progetto che fa acqua da tutte le parti vuol dire spesso cacciarsi in un problema.

Perché le persone arrivano ma poi sono quasi sempre perdute se non c’è una pagina bella e navigabile, un’offerta differenziante, ecc.

E stare dentro un progetto nato morto vi porta quasi sempre in situazioni spiacevoli.

Quindi vediamo come riconoscere un buon SEO:

  • Riconosce di non essere un esperto perché, non essendo l’algoritmo di google pubblico, nessuno può essere considerato un vero esperto!

  • Non si caccia mai in progetti morti, se vede dei margini per recuperare il progetto vi suggerisce il modo per farlo e lo pone come vincolo per entrarci.

  • Lavora sempre a stretto contatto con il responsabile del sito, perché sa di influenzare con il suo lavoro il target delle persone che in futuro lo navigheranno e quindi vuole sempre conferme.

  • Predilige il lavoro in team perché sa che la SEO è una parte del marketing e fare solo la SEO senza un piano globale è concettualmente sbagliato.

Buon lavoro!

 


lascia un commento
Posta qui i tuoi commenti