Migliore ottimizzazione SEO

Analisi SEO
Dec
10

Migliore ottimizzazione SEO

12/10/2018 12:00 AM da Admin in Blog


migliore ottimizzazione seo

Qual è la migliore ottimizzazione SEO possibile?

La concorrenza oramai è quasi sempre elevatissima, per qualunque keys che si rispetti.

Per quanto possiate sforzarvi di produrre pagine che rispettino tutte le caratteristiche tanto care a google… anche gli altri lo faranno.

Mentre voi vi sforzate a curare la migliore ottimizzazione SEO possibile, i vostri sforzi saranno premiati solo in parte.

Nel precedente articolo abbiamo posto l’accento sulla palese difficoltà di salire di posizionamento, in un ambiente competitivo, per le keys migliori e magari dirette.

Sintetizzando… migliaia di siti che fanno ottimizzazione SEO, voi partite con anni di ritardo… la prima pagina di Google contiene 10 risultati… ci sono buone possibilità di sbaragliarli tutti?

Ovviamente no!

Allora… esiste una maniera per avere risultati più premianti?

Si, ma non è una strada facile da percorrere.

ottimizzazione seo

La maniera “smart” per una migliore ottimizzazione SEO è “drogare il risultato” rigirandolo a proprio vantaggio.

Un mix tra SEO e il branding può portare al risultato cercato.

Quindi, senza nulla togliere alla normale ottimizzazione SEO (keys, formattazione, link, ecc) che va fatta a prescindere, dobbiamo fare in modo che le persone non cerchino più la keys diretta ma proprio il brand.

Indicizzare e posizionare perfettamente il proprio brand è enormemente più semplice.

Quindi se avviate un’attività che abbia un nome distintivo, la migliore ottimizzazione che potrete fare comprenderà anche la cura del brand.

Come sempre, facciamo esempi pratici.

Facciamo finta che avviate un negozio ecommerce di abbigliamento.

Facciamo finta che lo chiamate “shop abbiagliamento” oppure “F4SH1ON” (nome a caso).

Differenza?

Shop abbigliamento è completamente indistinguibile dagli altri ed ha una concorrenza diretta di decine di migliaia di pagine web.

F4SH1ON siete voi… stop.

In un attimo vi indicizzate e posizionate perfettamente.

C’è però un problema: nessuno digita F4SH1ON su google, e se nessuno lo digita… non esiste ottimizzazione SEO che tenga.

E qui c’è il punto più importante: il branding a corredo della SEO.

Il vostro compito sarà rendere noto il brand al punto che venga quasi considerato un tutt’uno con la categoria a cui appartiene.

Lo potrete fare in maniera diversa a secondo della categoria a cui appartenete.

Una volta riconosciuti come leader (o comunque autorevoli esponenti) del settore di riferimento le persone inizieranno ad inserire il vostro brand direttamente dentro Google.

A questo punto, quando la key è il vostro brand… facilmente farete a pezzi i vostri concorrenti.

Provate a pensare alla vespa. Quanti che cercano uno scooter scrivono “vespa”?

Oppure alla nutella. Quanti considerano o conoscono i concorrenti della nutella?

E come questi si potrebbero fare migliaia di esempi di brand che sono arrivati ad essere percepiti come rappresentativi di un’intera categoria.

Questo vale sia per i prodotti che per quanto riguarda i servizi.

E’ una sorta di SEO invincibile che vi darà enormi soddisfazioni.

Ma il branding è tutt’altro che semplice o economico (è estremamente costoso di solito).

Se volete potremmo aiutarvi nella cura del brand, scriveteci via EMAIL.

La migliore ottimizzazione SEO possibile quindi è un mix tra la SEO e la cura, maniacale, della crescita del brand.


lascia un commento
Posta qui i tuoi commenti